Get Adobe Flash player

NEWSLETTER
Fondazione Mago Sales

btn donateCC LG

 

CONTATTI

 

RECAPITI

 

p libro-ospiti

 

 

logo smilab

 C.F. 97619820018
P.Iva 08860260010

Magiciens Sans Frontieres

La Nascita del Progetto
Benedico il Signore per avermi creato; ringrazio i miei genitori per avermi amato e per avermi fatto nascere. Mi ritengo veramente fortunato per le persone che ho incontrato, che mi hanno aiutato a coltivare questa stupenda passione per il teatro e per la prestidigitazione.


Infatti attraverso la magia, come spettacolo, ho avuto l’occasione di conoscere personaggi stupendi, di incontrare migliaia di giovani e ragazzi, di viaggiare attraverso luoghi e nazioni che mi sarebbe stato impossibile visitare normalmente.

Così è stato per la Somalia, un nazione che ha trovato solo recentemente un barlume di pace e tranquillità. Quando mi recai nel giugno dell’anno 2000, il paese era ancora in guerra per odi tribali.
Dopo un volo di circa due ore con un aereo della comunità europea atterro su una pista di sabbia nei pressi del mare. Di qui, scortato da ben sei militari armati fino ai denti, vengo condotto nel villaggio del SOS, un’organizzazione austriaca che lavora, nel mondo, a vantaggio di bambini orfani e bisognosi.
Qui., il pomeriggio seguente, faccio il mio spettacolo alla presenza di più di mille persone, fra bimbi, dipendenti e gente locale.
Uno spettacolo come tanti… ma uno spettacolo che certo non dimenticherò facilmente. Il calore affettivo con cui sono stato accolto è stato stupendo; l’attesa, non solo da parte dei piccoli, era nell’aria e si respirava come una grande magia.
Ma più di ogni altra cosa, sono state le parole di un medico somalo a rendermi pienamente felice e dare importanza ai miei piccoli gesti di istrione magico.
Ebbene Pasquale (questo è il nome di quel medico: un nome che gli era stato dato nella sua infanzia quando frequentava un collegio gestito da frati francescani di origine italiana) si è rivolto a me, al termine dello spettacolo con queste commosse parole: “Caro amico, ti ringrazio perché in quest’ora di spettacolo, vedendo i bimbi sorridere e la gente divertirsi come non mai, io ho dimenticato tutti gli orrori di questa nostra inutile guerra. Erano dodici anni (dall’inizio del conflitto) che io non ridevo così a lungo. Grazie… amico, per avermi ridonato la gioia del sorriso!” Lo abbraccia forte e sentii le sue lacrime sulla mia spalla… lacrime di gioia… le prime dopo tante altre di sofferenza
e di paura.
Io allora ho pensato a tutte le cose belle che sappiamo fare e che abbiamo il dovere di dare a coloro che incontriamo… senza interesse, perché questo non diventi un lavoro e quindi una fatica, ma si realizzi con l’entusiasmo e il coraggio di una libera scelta donata.
Il mattino dopo, al momento della mia partenza, salutato dal coro festoso dei numerosi bambini dell’istituto, Pasquale mi si avvicina e mi saluta con una richiesta: “Mago… ti prego, non mollare; continua così! Porta la gioia dei tuoi giochi a quanti più bimbi possibile… Allora la tua vita non sarà passata invano”.
Lo saluto con un abbraccio e ci lasciamo con una promessa: “Certamente, con l’aiuto di Dio e con la collaborazione di tanti amici, faremo qualche cosa di grande per i piccoli della terra”.

Contenuti e obiettivo (una proposta che sta diventando realtà)

Durante la manifestazione di maghi e giocolieri presso il luogo natio di Don Bosco (maggio 2002) è stata tenuta a battesimo da parte di don Silvio (mago Sales) un nuovo progetto denominato “Magiciens sans frontières”.
Tale progetto ora è parte integrante della Fondazione Mago Sales”, fondata da don Silvio (mago Sales) nel novembre del 2001. E’ stato collaudato in questi primi due anni di vita, attraverso numerose manifestazioni (magia nelle piazze d’Italia, raduni al Colle don Bosco, viaggi nelle missioni salesiane del mondo, realizzazioni di film e documentari, premio alla solidarietà e al sorriso). Ad esso collaborano già quattrocento artisti tra giocolieri, prestigiatori, fantasisti, ecc. tra cui il celebre Arturo Brachetti, che è stato anche allievo del mago Sales, Raul Cremona, Mister Forest, il mago Berry .
In sintesi, “Magiciens sans frontières” vuole organizzare spettacoli in Italia e nel mondo, allo scopo di raccogliere fondi per opere di solidarietà dirette a bambini poveri o ammalati e per dare allegria alle persone portatrici di handicap, malate o detenute in carcere.
L’invito è volutamente provocatorio, in quanto coloro che vi aderiranno non riceveranno alcun compenso se non le spese sostenute e, naturalmente, il sorriso e il grazie di tante persone. Nessuno infatti può dare un prezzo al sorriso di un bimbo… Esso è impagabile.
Il progetto “Magiciens sans frontières” si propone di rendere attivo lo spirito di allegria che fu del fondatore dei salesiani, don Bosco, sempre attento ai giovani e ai loro interessi.

Impegno

Per entrare a far parte di questo progetto di solidarietà, ogni artista dovrà impegnarsi in una o più delle seguenti proposte:

  •     Rendersi disponibile a donare alcune giornate all’anno per essere inviato in missione speciale in Italia o all’estero.
  • Devolvere l’incasso di almeno uno spettacolo all’anno a vantaggio di uno dei progetti della Fondazione.
  • Devolvere parte dei guadagni di alcuni spettacoli a vantaggio dei progetti della Fondazione.

Come entrare nel progetto

L’invito è rivolto a tutti gli artisti dello spettacolo.
Se sei un mago, giocoliere, mimo, clown, cantante, fantasista in genere e ti interessa la nostra proposta, non hai che da compilare la seguente scheda.
La tua richiesta verrà presa in considerazione da una commissione. Presto verrai contattato da noi.

Scheda di adesione a MAGICIENS SANS FRONTIERES

NOME E COGNOME………………………..NOME D’ARTE……………….
INDIRIZZO Via ………………. Cod.Post…… Città………… Prov…..
COD. FISC………………………………………….
TELEFONO…………………. E-.MAIL……………

QUALIFICA
Mago
Giocoliere
Mimo
Clown
Musicista
Cantante
Altro
RICHIESTE PARTICOLARI……………………………………

Raccontateci le vostre belle storie di magia

Ognuno di Voi che fa spettacolo, avrà gioito per esperienze analoghe a quelle del mago Sales. Vi chiediamo di scriverle e farcele avere. Insieme saranno una prova e una conferma che la nostra vita non sarà passata invano.

Il libro di poesie di don Silvio, da tempo è andato esaurito, segno del successo della prima edizione. Essendo molte le richieste, ne stiamo preparando la ristampa, con nuove poesie e aggiornamenti.
Per chi volesse prenotare una o più copie, può richiederle direttamente alla nostra Fondazione.

 

 

p contatta-mago

p contatta-mago

logo-pdf

btn donateCC LG

logo smilab

logo smilab

Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank